olio Tag

"Avevo dieci, dodici anni e quel gigante grande e biondo che era mio zio - simile, nella mia immaginazione, ai vichinghi di cui avevo letto nei...

Nell’antica Roma come nel mondo greco, la vera espressione del valore dell’olio era legata all’abitudine di ungersi il corpo, un rituale irrinunciabile nelle palestre e nei bagni.
La storia dell’olio è indissolubilmente legata a quella della dieta mediterranea. Sono state proprio le ricerche condotte sul regime alimentare più famoso del mondo ad aprire la strada alla conoscenza dell’olio.
Fette di pane casereccio, con mollica del giorno prima. Pomodori maturi tagliati a metà e sfregati sul pane dove lasciano i semi, l’acquetta e la polpa strappata alla pelle dalla ruvidità del pane. Sale ben distribuito: deve essere umido. Un filo d’olio. Prendere ogni fetta di pane con le dita dalla parte della crosta, stringerla e lasciarla poi andare in modo che l’olio si sparga lentamente.

Immagine

E’ stata interessante la risposta di un ristoratore di Salerno che sentendosi chiedere “Con quale olio friggete voi?” rispose “con olio d’oliva, non ci sono altri olii!” “Olio extravergine?” “Olio d’oliva!”

E’ pur sempre vero che l’olio di oliva sia il miglior grasso alimentare indicato per la cottura, per la maggiore resistenza ai trattamenti termici, soprattutto per quanto riguarda gli extravergini. Quindi è importante sapere che ne esistono di differenti tipologie.