L’olio giusto per una grigliata estiva

olio per grigliate

L’olio giusto per una grigliata estiva

Estate fa rima con…grigliate! Stare all’aria aperta e mangiare in compagnia delle persone a cui vogliamo bene è una delle cose della bella stagione che tutti amiamo. Ma quale olio extravergine d’oliva possiamo utilizzare per valorizzare al meglio e dare sapore ai nostri piatti di carne e pesce grigliati? E per chi invece preferisce il cibo vegetariano?

Lo diciamo spesso: ad ogni piatto il suo olio. Anche la grigliata perfetta, quindi, ha le sue regole, incluse quelle sull’olio extravergine d’oliva. Ecco la nostra selezione per i pranzi en plein air.

CARNE
Lo sapevate che per ottenere una carne alla griglia morbida e gustosa il segreto sta tutto nella marinatura e nell’olio che scegliamo? Proprio così: la marinatura a base di olio extravergine d’oliva è fondamentale per assicurare un’ottima cottura della carne ad alta temperatura.

Il tempo di riposo della carne varia però da taglio a taglio. Il pollame, ad esempio, deve essere lasciato a marinare dalle 2 alle 4 ore, mentre il manzo o il maiale hanno bisogno di 4-6 ore.

Sia per la marinatura che per il condimento finale, a seconda della carne, andrà scelto l’olio extravergine d’oliva giusto: per grigliate di pollo o di galletto un olio fruttato medio sarà l’ideale, mentre per la carne rossa scegliete un olio dal sapore fruttato intenso.

PESCE
Anche in questo caso, i tempi della marinatura dipendono dal tipo di pesce che dovremo grigliare: le carni più delicate dovranno riposare meno tempo rispetto a pesci dal sapore più deciso (e sempre meno della carne). Per marinare e condire il pesce, in ogni caso, sceglieremo un olio fruttato leggero o medio.

VERDURE
Per la marinatura e per il condimento delle verdure da grigliare utilizzeremo un olio extravergine d’oliva fruttato medio, capace di esaltare i profumi dei prodotti dell’orto e diventare il contorno perfetto per la nostra grigliata.

LE ALTERNATIVE VEGETARIANE

E per chi non mangia carne e pesce? Un’ottima alternativa è l’insalata di farro alle verdure saltate, una ricetta semplice e gustosa, oltre che velocissima da preparare. Basterà cuocere il farro in abbondante acqua salata per 20 minuti. Nel frattempo, tagliate a dadini le verdure da accompagnare al farro (peperoni, melanzane, zucchine e cipolle) e fatele saltare in una padella con un filo d’olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale, finché non risulteranno cotte. Unitele al farro e, per ultimo, aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva biologico Turri dai profumi e dal sapore delicato.

Ora che vi abbiamo spiegato quali sono i segreti per un’ottima grigliata, incluso l’utilizzo dell’olio extravergine d’oliva perfetto, non resta che accendere i fuochi e dare il via al divertimento!