Oliveto didattico

 

“L’olivo è pianta che esprime perennità, è simbolo di pace ma anche di potenza. La sua capacità rigenerativa sembra non conoscere limiti. La specie Olea Europaea possiede più di molte altre specie arboree una forte impronta di stabilità genetica proprio in virtù della sua facilità a riprodursi. Tante sono infatti le tecniche antiche che ne hanno perpetuato la presenza in ogni dove, perfino in aree estreme come appunto quelle di Lombardia, Veneto e Trentino Alto Adige.” Così scrive Luigi Caricato nel suo libretto dedicato all’olio del Garda “Il Garda Oliandolo”, ponendo l’accento sull’unicità della coltivazione dell’ulivo sul nostro lago, dove con grande orgoglio possiamo coltivare gli ulivi più a settentrione dell’emisfero.

E proprio da qui inizia la nostra visita al Frantoio. Per chiunque venga a trovarci. Si parte dalla pianta, dal piccolo oliveto “didattico” dove abbiamo piantato 27 varietà di olivi italiani, alcune varietà di piante tipiche della zona gardesana e veneta, ma anche altre, provenienti da diverse zone d’Italia: le più importanti sono Casaliva, Frantoio, Leccino, Favarol, Moraiolo, Pendolino. Per imparare a conoscere i diversi caratteri varietali e per osservare come reagiscono al nostro clima. Per le visite scriveteci a visite@turri.com

Torna su

Avvisiamo i nostri clienti che dal 5 al 23 agosto le spedizioni potrebbero subire rallentamenti.