Olio, biscotti e San Vigilio

Nel 1500, il viandante che giungeva al porticciolo di San Vigilio, su una lapide in marmo, posta all’ingresso dell’arco di accesso, poteva leggere una esortazione a lasciare gli affanni della città e lo invitava ad apprezzare e godere la tranquillità di quel luogo. Forse non immaginate quanto sia per noi un motivo di grande emozione quella fascinosa finestra sul Garda che è la punta di San Vigilio. Se non ci siete stati, ritagliatevi almeno una giornata per goderne la bellezza di un paesaggio che dire semplicemente incantevole non rende bene l’idea.

San Vigilio è l’amoenissimus mons degli umanisti. E’ uno dei luoghi più altamente simbolici in cui natura e storia sembrano parlare la stessa lingua. Vi trovate ulivi antichissimi accanto a nuove piante che costituiscono il ponte tra passato e presente. L’armonia e la morbidezza del paesaggio la ritrovate anche nell’olio. Quello che si ricava dalla molitura delle olive del luogo, il San Vigilio Dop Garda, lo ritrovate quale ingrediente in biscotti speciali denominati i biscotti di Franz Joseph. Leggere la ricetta, fa subito venire voglia di degustare queste dolci delizie.

L’olio? L’olio ha la sua importanza. Con le olive degli olivi secolari di San Vigilio viene prodotto un eccellente Garda Dop in quantità limitata, dal profumo fruttato e dal gusto delicato. E’ proprio con questo olio che si possono ottenere questi deliziosi, biscotti di cui vi riportiamo l’originale ricetta.

I biscotti di Franz Joseph *

Ingredienti. Dose per 25-30 biscotti:
– 300 g farina 00
– 1 dl olio extra vergine di oliva Garda DOP San Vigilio
– 100 g zucchero
– 1 uovo
– buccia di un limone grattugiato
– 1 cucchiaino di lievito
– 40 g uva passa
– ½ bicchiere vino bianco secco
– 20 g pinoli tostati
– 2 cucchiai di latte intero
– zucchero a velo
– sale

Preparazione
Lavare e mettere a bagno nel vino bianco l’uva passa.
In una ciotola setacciare la farina con il lievito. Unire il sale, l’uva passa ben strizzata e i pinoli tostati.
In un’altra ciotola lavorare con una frusta l’uovo, l’olio, lo zucchero, la buccia di limone, il latte per poi amalgamare delicatamente.
Unire i due composti e mescolare.
Con l’aiuto di un cucchiaino mettere una nocciolina di impasto leggermente distanziata una dall’altra su di una placca ricoperta con carta da forno.
Infornare a 170/180° per 20 minuti circa.

Strumenti di lavoro:
2 ciotole, colino, setaccio, grattugia, frusta, placca e carta da forno.

* Per gentile concessione Antonia Polese della “Cucina di Casa”, Verona

Torna su

Avvisiamo i nostri clienti che dal 5 al 23 agosto le spedizioni potrebbero subire rallentamenti.