Il nostro pesce, quello del Garda

 

L’abbinamento migliore per il nostro olio del Garda è certamente con il pesce di lago: la trota e il carpione trovano nell’olio d’oliva del Garda e nel succo dei suoi limoni gli ingredienti migliori, per delicatezza, aroma e fragranza. Che il pesce venga lessato oppure arrosto, sciogliendo il sale nell’olio, il risultato è sempre meraviglioso. Anche i pesci meno pregiati, come la carpa, la tinca, il luccio, il barbo e il cavedano, trovano nella cottura con l’olio la loro miglior valorizzazione. In realtà basta una ricetta semplice, possono essere fritti ma anche tagliati a pezzi, cucinati in un soffritto a base di olio, un po’ di burro, cipolla, prezzemolo, costa e bietola. Tradizionale è la ricetta del luccio lessato a pezzi e poi spruzzato con salsa bollente di acciughe, fritte nell’olio e meglio ancora è la sardina o sardella, cucinata ai ferri e condita con un filo d’olio.

Torna su

Avvisiamo i nostri clienti che dal 5 al 23 agosto le spedizioni potrebbero subire rallentamenti.