I cioccolatini di Churchill

Un amico inglese una volta mi raccontò l’aneddoto che Churchill salvò il suo rapporto d’affari con un regalo goloso. Perse un incontro con un potenziale cliente per la seconda volta e sapeva che il suo errore sarebbe stato percepito come enormemente irrispettoso.

Decise quindi di spedire una scatola di dolci, i suoi preferiti, con una scusa scritta. Il cliente fu così impressionato che accettò di organizzare un terzo incontro, affermando “sono solito ricevere una lettera con una scusa. Questa è la prima volta che qualcuno fa un passo in più! Un segno che si è trasformato in un’impressione durevole. Il rapporto è vivo e vegeto.”

Il racconto non ci rivela particolari segreti, ma è un aneddoto curioso che sorprende più per l’autore del gesto che per il gesto in sé. Siamo soliti pensare a mille scuse, siamo anche soliti, specialmente in questo periodo, a pensare ad altrettante mille cose che possono essere regali utili, belli, indispensabili. Beh, certo noi non siamo obiettivi, ma compiaciuti che ogni anno siano più numerose le persone che a Natale regalano una buona bottiglia di olio extra vergine d’oliva o vengono nel nostro negozio per acquistare regali composti da deliziose leccornie. Il principio ispiratore è lo stesso: autenticità, bontà e certezza del buon uso. Buoni regali a tutti!

Torna su

Avvisiamo i nostri clienti che dal 5 al 23 agosto le spedizioni potrebbero subire rallentamenti.