La conservazione dell’olio

Se avete acquistato dell’olio evo nuovo, magari non filtrato, ponete molta attenzione

a dove lo conserverete e in quale recipiente. La stanza, la dispensa, il ripostiglio ecc. deve essere asciutto, fresco, ma non freddo, aerato e buio. La temperatura deve essere costante, tra i 12 e i 14°C. Questo per mantenere il più possibile inalterate le caratteristiche per più tempo possibile, che di solito sono all’incirca due anni. Quindi non mettetelo in oliere dal vetro bianco perché la luce ne compromette irrimediabilmente le qualità. L’oliera di casa deve essere quindi in vetro scuro e non troppo grande per non lasciare troppo tempo l’olio a contatto con l’aria. La norma bio ammette l’uso di bande stagnate e di latta ma proibisce in assoluto l’utilizzo di materiale plastico. Tenete inoltre l’olio lontano da sostanze odorose, che vengono normalmente assorbite molto bene dalla sostanze grasse. Mai quindi accanto a detersivi! Se invece adorate le erbe aromatiche, sperimentate, nella dispensa, la vicinanza dell’olio alle erbe essiccate, come timo, rosmarino o ancor meglio, erba cipollina…

Torna su

Avvisiamo i nostri clienti che dal 5 al 23 agosto le spedizioni potrebbero subire rallentamenti.